salta ai contenuti

agricoltura

 

Programma di sviluppo rurale 2007-2013

logo piano regionale di sviluppo rurale

Il Programma di Sviluppo Rurale 2007 - 2013 della Regione Emilia-Romagna è lo strumento che governerà lo sviluppo rurale e distribuirà i relativi incentivi finanziari nei prossimi anni.

Il Programma dà applicazione alle norme comunitarie che hanno riformato la politica di sviluppo rurale, a partire dal Reg. CE 1698/2005, introducendo alcune importanti novità tra cui l'inserimento dell'Asse 4, relativo all'iniziativa comunitaria Leader, e l'istituzione di un unico strumento finanziario per il finanziamento dello sviluppo rurale (FEASR - Fondo Europeo Agricolo per lo Sviluppo Rurale).

Il Programma, il cui obiettivo generale è "favorire uno sviluppo sostenibile in termini ambientali tale da garantire una maggiore competitività del settore agricolo e la necessaria coesione sociale", è suddiviso in 4 gruppi principali di intervento (Assi), a loro volta articolati in interventi (Misure, che in alcuni casi comprendono più Azioni specifiche).


La versione originaria del Programma - approvata dalla Commissione europea in data 12 settembre 2007 - è stata modificata varie volte, previa concertazione con il partenariato regionale e con il competente Comitato di Sorveglianza. Sulle pagine web dell'Assessorato regionale Agricoltura si può consultare il testo completo nella versione vigente dal 20 novembre 2009 con i relativi allegati.

 

Lo strumento di attuazione a livello provinciale del Programma Regionale è il Programma Rurale Integrato Provinciale - PRIP - elaborato dalla Provincia di Bologna di concerto con le Comunità Montane del territorio. Il PRIP, partendo dall'analisi del territorio provinciale, che costituisce il contesto in cui si inserisce l'attività agricola, ne mette in evidenza problemi, potenzialità e fabbisogni, in funzione dei quali definisce le strategie di intervento, indicando gli interventi da attivare e le relative priorità.
La gestione del PRIP viene effettuata dalla Provincia di Bologna per l'intero territorio provinciale, compreso quello di competenza delle Comunità Montane, con le quali è stata sottoscritta un'apposita convenzione. Questa gestione comporta per ciascuna Misura, a differenza del precedente periodo di programmazione, l'emanazione di un unico bando e la formulazione di un'unica graduatoria a livello provinciale.

 

Interventi previsti dal PSR

Asse 1 - Miglioramento della competitività del settore agricolo e forestale
  • Misura 111 - Formazione professionale e azioni di informazione
  • Misura 112 - Insediamento di giovani agricoltori
  • Misura 114 - Consulenza aziendale
  • Misura 121 - Ammodernamento delle aziende agricole
  • Misura 122 - Accrescimento del valore economico delle foreste 
  • Misura 123 - Accrescimento del valore aggiunto dei prodotti agricoli e forestali (bandi regionali)
  • Misura 124 - Cooperazione per lo sviluppo di nuovi prodotti, processi e tecnologie nei settori agricolo, alimentare e forestale (bandi regionali)
  • Misura 132 - Partecipazione degli agricoltori a sistemi di qualità alimentare
  • Misura 133 - Sostegno alle associazioni di produttori per attività di informazione e promozione dei prodotti che rientrano in sistemi di qualità alimentare (bandi regionali)
 
 
Asse 2 - Miglioramento dell'ambiente e dello spazio rurale
  • Misura 211 - Indennità agli agricoltori delle zone svantaggiate in aree montane
  • Misura 212 - Indennità agli agricoltori delle zone svantaggiate nelle aree collinari
  • Misura 214 - Pagamenti agroambientali
  • Misura 216 - Sostegno agli investimenti non produttivi
  • Misura 221 - Imboschimento di terreni agricoli
 
 
Asse 3 - Qualità della vita e diversificazione dell'economia nelle zone rurali
Misura 311 - Diversificazione in attività non agricole
  • Azione 1 - Agriturismo (beneficiari imprenditori agricoli provvisti di adeguata e coerente formazione professionale)
  • Azione 2 - Ospitalità turistica (beneficiari imprenditori agricoli o membri della famiglia residente nell'abitazione da ristrutturare)
  • Azione 3 - Impianti per energia da fonti alternative (beneficiari imprenditori agricoli o membri della famiglia)

Misura 313  - Incentivazione delle attività turistiche (beneficiari Organismi di gestione delle Strade dei Vini e dei Sapori, Enti locali ed Enti di gestione dei Parchi aderenti alle Strade dei Vini e dei Sapori)

Misura 321 - Investimenti per servizi essenziali all'economia e alla popolazione rurale

  • Azione 1 - Acquedotti per uso umano e zootecnico (beneficiari Pubbliche amministrazioni, enti e società pubbliche, soggetti gestori di servizi pubblici di cui alla LR 25/99, Consorzi di bonifica)
  • Azione 2 - Viabilità rurale locale (beneficiari Consorzi fra privati)
  • Azione 3 - Impianti pubblici per la produzione di energia da biomasse (beneficiari Comuni singoli e associati, Comunità Montane, altri Enti pubblici)

Misura 322 - Sviluppo e rinnovamento dei villaggi (beneficiari Comunità Montane, Comuni singoli e associati, Enti di gestione dei Parchi e/o altri Enti Pubblici)

Misura 323 - Tutela e riqualificazione del patrimonio rurale (bandi regionali)

Misura 331 - Formazione ed informazione degli operatori economici (beneficiari Enti di formazione professionale accreditati dalla Regione)

Misura 341 - Acquisizione di competenze e animazione (bandi regionali) 
 
 
 
Documenti, approfondimenti e informazioni
 
 
Link
(supporto per verificare l'appartenenza delle superfici aziendali alle varie delimitazioni territoriali)
 
 

Provincia di Bologna Via Zamboni, 13 40126 Bologna - Centralino 051 659 8111 - P.I. 03026170377
e-mail: urp@provincia.bologna.it - Posta certificata: prov.bo@cert.provincia.bo.it

 
 
torna ai contenuti torna all'inizio