salta ai contenuti

ambiente

 
 

Rete Natura 2000 - Misura 323

13 Agosto 2014

ENTRATE IN VIGORE LE NORME DEI SITI NATURA 2000 CONDIVISI TRA PIÙ ENTI GESTORI

Si rende noto che, essendo scaduti gli ulteriori 90 gg entro cui la Regione avrebbe potuto formulare osservazioni sulle norme dei siti condivisi con altri Enti gestori, anche le Misure Specifiche di Conservazione e i Piani di Gestione di questi siti, rispettivamente adottate e approvati definitivamente con Delibera del Consiglio Provinciale n. 29 del 28/04/2014, sono divenute/i efficaci . A riguardo, i siti condivisi sono quelli elencati al punto 5 della delibera consiliare 64/2013. Si rende noto, altresì, che in attesa che la Regione provveda a definire in maniera uniforme le regolamentazioni di ciascun sito condivisi fra più Enti gestori, nei casi di norme differenti tra i diversi settori del sito si applicano le norme più restrittive in tutto il sito stesso (ai sensi della L.R. 7/2004 art 3 comma 2bis).

 

Elenco dei siti condivisi per i quali sono divenute efficaci le Misure Specifiche di Conservazione e i Piani di Gestione:

  • SIC, IT4050003, Monte Sole e SIC-ZPS, IT4050001, Gessi Bolognesi e Calanchi dell'Abbadessa (condivisi con Ente per la gestione dei Parchi e della Biodiversità Emilia Orientale)

  • SIC, IT4060009, Bosco di Sant'Agostino o Panfilia e ZPS, IT4060017, Po di Primaro e Bacini di Traghetto (condivisi con la Provincia di Ferrara)

  • SIC-ZPS, IT4060001, Valli di Argenta (condiviso con Ente per la gestione dei Parchi e della Biodiversità Delta del Po, Provincia di Ferrara e Provincia di Ravenna)

  • SIC, IT4070017, Alto Senio (condiviso con la Provincia di Ravenna)

  • SIC-ZPS, IT4040009, Manzolino (condiviso con la Provincia di Modena)

  • SIC-ZPS, IT4070011, Vena del Gesso Romagnola (condivisi con Ente per la gestione dei Parchi e della Biodiversità Romagna)

Le norme aggiornate allegate alla delibera sono consultabili nelle pagine specifiche di ogni sito nel portale ambiente della Provincia (www.provincia.bologna.it/ambiente).

 

15 Maggio 2014

ENTRATE IN VIGORE LE NUOVE NORME SUI SITI RETE NATURA 2000

La Provincia di Bologna con  Delibera n. 29 del 28/04/2014 (91 KB) ha recepito le osservazioni formulate dalla Regione Emilia Romagna con D.G.R. n. 359/2014 in merito alle Misure Specifiche di Conservazione e ai Piani di Gestione dei Siti Rete Natura 2000 adottati e approvati con le Deliberazioni del Consiglio Provinciale n. 64 del 02/12/2013 e n. 1 del 13/01/2014 e con l'occasione sono anche stati rettificati alcuni errori materiali riscontrati negli elaborati. E' stato inoltre approvato, per quanto di competenza, il Piano di Gestione del SIC-ZPS IT4050001 “Gessi Bolognesi e Calanchi dell'Abbadessa”, la cui gestione è condivisa con la Macroarea Emilia Orientale.

Si avvisa che con la Delibera del Consiglio Provinciale n. 29 del 28/04/2014, sopra richiamata, sono divenute/i efficaci le Misure Specifiche di Conservazione di n. 17 siti e i relativi Piani di gestione quando previsti, mentre per i rimanenti n. 8 siti, che sono a gestione condivisa con altri Enti di gestione, si è in attesa di ulteriori osservazioni da parte della Regione Emilia Romagna.

Le norme aggiornate allegate alla Delibera sono consultabili nelle pagine specifiche di ogni sito.

 

Elenco dei siti per i quali sono divenute efficaci le Misure Specifiche di Conservazione e i Piani di Gestione:

  • SIC IT4050004, Bosco della Frattona (il sito è passato in gestione all'Ente per la gestione dei Parchi e della biodiversità Romagna)

  • SIC IT4050011, Media Valle del Sillaro

  • SIC IT4050015, La Martina, Monte Gurlano

  • SIC IT4050018, Golena San Vitale e Golena del Lippo

  • SIC IT4050027, Gessi di Monte Rocca, Monte Capra e Tizzano

  • SIC IT4050028, Grotte e Sorgenti Pietrificanti di Labante

  • ZPS IT4050025 Biotopi e ripristini ambientali di Crevalcore

  • ZPS IT4050026 Bacini ex zuccherificio di Argelato e Golena del Fiume Reno

  • ZPS IT4050030 Cassa di espansione Dosolo

  • SIC-ZPS IT4050012, Contrafforte Pliocenico

  • SIC-ZPS IT4050013, Monte Vigese

  • SIC-ZPS IT4050014, Monte Radicchio, Rupe di Calvenzano

  • SIC-ZPS IT4050019 La Bora

  • SIC-ZPS IT4050022 Biotopi e ripristini ambientali di Medicina e Molinella

  • SIC-ZPS IT4050023 Biotopi e ripristini ambientali di Budrio e Minerbio

  • SIC-ZPS IT4050024 Biotopi e ripristini ambientali di Bentivoglio, S. Pietro in Casale, Malalbergo e Baricella

  • SIC-ZPS IT4050029, Boschi di San Luca e Destra Reno

 

1 aprile 2014

La Provincia di Bologna, Settore Ambiente, con riferimento all’Art. 3 della L.R. 7/2004, rende noto che a valle degli incontri di partecipazione con i soggetti interessati del 20 e 27 febbraio, ha provveduto a completare l'elaborazione delle proposte delle Misure Specifiche di Conservazione dei nuovi siti: IT4050031 “Cassa di espansione del Torrente Samoggia” e IT40500032 “Monte dei Cucchi, Pian di Balestra”.

La relativa documentazione, qui consultabile, è stata trasmessa alla Regione Emilia Romagna Servizio Parchi e Risorse Forestali, per la successiva fase di analisi, a seguito della quale avverrà l'adozione da parte della Provincia di Bologna.

 

ELABORAZIONE DELLE MISURE SPECIFICHE DI CONSERVAZIONE DEL SIC-ZPS IT4050031 "CASSA DI ESPANSIONE DEL TORRENTE SAMOGGIA" E DEL SIC-ZPS IT4050032 "MONTE DEI CUCCHI, PIAN DI BALESTRA"

La Legge Regionale n. 7 del 14/04/2004 (art. 3) attribuisce agli enti gestori dei siti della Rete Natura 2000 l'obbligo di adottare per i “siti della rete Natura 2000, ricadenti nel proprio territorio, le misure di conservazione necessarie per la corretta gestione dei siti.

Al fine di realizzare quanto disposto nella suddetta legge, la Regione Emilia Romagna ha dato incaricato ad esperti qualificati di provvedere agli studi necessari all'elaborazione delle proposte di Misure Specifiche di Conservazione degli ultimi due nuovi siti, recentemente istituiti nel 2012.

Disponendo ora delle proposte elaborate da parte degli specialisti incaricati, la Provincia di Bologna, quale Ente di gestione del sito, intende acquisire dai soggetti potenzialmente interessati eventuali contributi, osservazioni, proposte di modifica ed integrazione.

Pertanto nelle pagine specifiche dei due nuovi siti “Cassa di espansione del torrente Samoggia” e “Monte dei Cucchi, Pian di Balestra” si possono scaricare le relative proposte di Misure Specifiche di Conservazione elaborate in forma di bozza.

I documenti attualmente visionabili rappresentano la stesura più aggiornata oggi disponibile, ma non ancora la versione definitiva per l'approvazione.

Eventuali contributi, osservazioni dovranno pervenire in forma scritta entro il giorno 27 febbraio presso la Unità Operativa Tutela Naturalistica, referente Dott.ssa Ornella De Curtis (tel 0516598477, ornella.decurtis@provincia.bologna.it)

La relativa documentazione verrà successivamente trasmessa alla Regione Emilia Romagna, Servizio Parchi e Risorse Forestali, in conformità alla Delibera di Giunta Regionale n. 1191/2007 che ha la facoltà di proporre modifiche e/o integrazioni.

 

 

14 gennaio 2014

Il Consiglio della Provincia di Bologna, su proposta di Delibera di Giunta n. 455 del 19/12/2013, ha deliberato con atto n.1 del 13/01/2014 (84 KB) l' “Adozione delle Misure Specifiche di Conservazione e approvazione dei Piani di Gestione dei Siti Natura 2000 elaborati dalla Provincia di Bologna nell'ambito del Programma di Sviluppo Rurale della Regione Emilia-Romagna 2007-2013 - Misura 323 - Sottomisura 2. Proposta di specificazione relativa ad alcuni elaborati allegati alla deliberazione consiliare n. 64 del 02/12/2013”.

Le Misure Specifiche di Conservazione aggiornate in base alla Delibera sopra citata sono scaricabili dalle pagine specifiche di ogni sito.

 

La Giunta Provinciale nella seduta del 19/12/2013 ha assunto la deliberazione avente ad oggetto “Adozione delle Misure Specifiche di Conservazione e approvazione dei Piani di Gestione dei Siti Natura 2000 elaborati dalla Provincia di Bologna nell'ambito del Programma di Sviluppo Rurale della Regione Emilia-Romagna 2007-2013 - Misura 323 - Sottomisura 2.

Proposta di specificazione relativa ad alcuni elaborati allegati alla deliberazione consiliare n. 64 del 02/12/2013”.

Parallelamente è stato avviato l’iter di analoga deliberazione da parte del Consiglio Provinciale per l'approvazione degli aggiornamenti degli elaborati relativi.

 

2 dicembre 2013 -  ADOTTATE LE MISURE SPECIFICHE DI CONSERVAZIONE E APPROVATI I PIANI DI GESTIONE 

La Provincia di Bologna, Settore Ambiente, rende noto che con Delibera di Consiglio Provinciale n. 64 del 02/12/2013 (132 KB) sono state adottate le Misure Specifiche di Conservazione dei 25 siti della Rete Natura 2000 di propria competenza. Con la medesima delibera sono stati approvati i Piani di Gestione di 14 siti caratterizzati da una maggiore complessità gestionale.

La principale documentazione (le Misure Specifiche di Conservazione, la Relazione delle Misure con l'eventuale Piano di Gestione e la Carta degli habitat ) è scaricabile dalle pagine specifiche di ogni Sito qui a lato; mentre i restanti allegati tecnici di carattere conoscitivo, possono essere consultati presso l'Ufficio Tutela Naturalistica della Provincia di Bologna, previo appuntamento (051 6598463 -8481).

 

4 novembre 2013 - Stesura definitiva finalizzata all'approvazione 

La Provincia di Bologna, Settore Ambiente, rende noto che a valle della emanazione delle Misure Generali di Conservazione da parte della Regione, approvate con Delibera di Giunta Regionale n. 1419/2013, ha provveduto a verificare con le stesse la conformità delle Misure Specifiche di Conservazione e dei Piani di Gestione dei siti della Rete Natura 2000, operando le conseguenti modifiche eventualmente necessarie e aggiornando la stesura degli elaborati.

I documenti attualmente visionabili rappresentano la versione definitiva per l'approvazione prevista entro il 20 dicembre 2013. La stesura aggiornata della Relazione, della Carta degli habitat e delle Misure Specifiche di Conservazione sono scaricabili dalle pagine specifiche per ogni sito; i restanti allegati alla Relazione sono consultabili presso l'Ufficio Tutela Naturalistica della Provincia di Bologna previo appuntamento.

  

21 marzo 2013 - Avviso BUR del 27/03/2013 

La Provincia di Bologna, Settore Ambiente, con riferimento all’Art. 3 della L.R. 7/2004, rende noto che, nell’ambito dell’attuazione delle azioni finanziate dal Programma di Sviluppo Rurale 2009-2014 , con il Bando della Misura 323 –Sottomisura 2, a valle del processo partecipativo svoltosi nei mesi scorsi, ha provveduto a completare l’elaborazione delle proposte di Misure Specifiche di Conservazione di n. 12 siti della Rete Natura 2000 di pianura, nonché le proposte di Piani di Gestione relative a n. 4 di questi siti.

Inoltre, alla luce delle recenti elaborazioni predisposte per i siti di pianura si è proceduto ad alcune operazioni di omogeneizzazione nell’ambito delle Misure Specifiche di Conservazione dei siti di Collina e Montagna già precedentemente elaborate, al fine di garantire la dovuta uniformità e concordanza, laddove necessario.

 

La relativa documentazione, qui consultabile sito per sito, è stata trasmessa alla Regione Emilia Romagna, Servizio Parchi e Risorse Forestali, in conformità alle Delibere di Giunta Regionale n. 1191/2007 (All. A), n. 2253/2009 e n.1184/2011 che ha la facoltà di proporre modifiche e/o integrazioni entro il 15 luglio 2013.

 

Ultima stesura aggiornata al 10 settembre 2012

La Provincia di Bologna, Settore Ambiente, con riferimento all’Art. 3 della L.R. 7/2004, rende noto che, nell’ambito dell’attuazione delle azioni finanziate dal Programma di Sviluppo Rurale 2007-2013 , con il Bando della Misura 323 –Sottomisura 2, a valle delle proposte di modifiche e/o integrazioni pervenute dalla Regione Emilia Romagna, ha provveduto ad aggiornare la stesura degli elaborati relativi alle Misure Specifiche di Conservazione e al Piano di Gestione dei siti della Rete Natura 2000.

 

I documenti attualmente visionabili rappresentano la stesura più aggiornata oggi disponibile, ma non ancora la versione definitiva per l'approvazione. A seguito della emanazione delle Misure Generali di Conservazione da parte della Regione, si provvederà a verificarne la conformità con le stesse, operando le conseguenti modifiche eventualmente necessarie.

 

Aprile 2012

Benvenuti nelle pagine web dedicate al processo di elaborazione delle Misure Specifiche di Conservazione e dei Piani di Gestione dei siti Natura 2000 della provincia di Bologna.

La Rete Natura 2000 è la strategia europea per la conservazione della biodiversità e per lo sviluppo sostenibile. La sua principale novità sta nell'aver riconosciuto che la tutela del patrimonio ambientale passa attraverso una gestione attiva e partecipata del territorio, principio particolarmente valido nel nostro territorio dove le attività agricole tradizionali hanno modellato una realtà di grande ricchezza in termini non solo di biodiversità, ma anche di storia, cultura e tradizioni.

La gestione dei siti della Rete Natura 2000 avviene attraverso specifici strumenti individuati dalla normativa comunitaria: le Misure Specifiche di Conservazione e i Piani di Gestione dei siti. Gli Enti gestori (Parchi e Province) sono dunque chiamati ad emanare e attuare tali strumenti e a tal fine la Regione Emilia-Romagna ha dato avvio, nell'ambito della Misura 323 "Tutela e riqualificazione del patrimonio rurale" del Programma Regionale di Sviluppo Rurale 2007- 2013, al processo per la realizzazione delle Misure Specifiche di Conservazione e dei Piani di Gestione dei Siti Natura 2000, predisponendo uno specifico bando per l'assegnazione delle risorse a favore di Parchi e Province. La Provincia di Bologna ha così ottenuto il finanziamento necessario per elaborare, in modo coordinato con i Parchi, le modalità di gestione di queste aree di elevato pregio ambientale, dalla cui efficacia dipenderà la nostra capacità di mantenere e migliorare il patrimonio naturale, tenendo conto delle esigenze economiche, sociali e culturali delle popolazioni direttamente interessate e contribuendo all'obiettivo generale di uno sviluppo sostenibile.

 

Documento in formato Adobe AcrobatScarica la mappa dei siti della Rete Natura 2000 (5067 KB)

 

Il processo partecipato

Le Misure Specifiche di Conservazione e i Piani di Gestione devono essere elaborati e valutati attraverso un processo di partecipazione che coinvolge non solo gli enti pubblici competenti per territorio o materia ma anche i singoli portatori di interesse, pubblici o privati che siano (ad esempio: associazioni agricole, ambientaliste e venatorie, consorzi di bonifica, i privati proprietari dei terreni ricompresi nei siti...).

A tal fine sono state attivate le seguenti pagine web nelle quali, sito per sito, vengono pubblicati gli elaborati predisposti. In questo modo i soggetti coinvolti li possono consultare per predisporre pareri e contributi ai fini della definitiva approvazione. Questo spazio virtuale intende essere luogo di incontro e di scambio di proposte, opinioni e punti di vista sulla gestione attuale e futura dei siti. Un vero e proprio cantiere aperto per la costruzione partecipata degli strumenti di gestione dei siti.

 

I suddetti strumenti, attualmente in fase di elaborazione con il coordinamento del Servizio Pianificazione Paesistica del Settore Ambiente della Provincia di Bologna, devono essere approvati ed entrare in vigore all'inizio del 2013.

Referenti:

  • dott.ssa Ornella De Curtis - Responsabile Unico del Procedimento - tel. 051 6598477
  • arch. Giuseppe De Togni - tel. 051 6598645
  • arch. Marina Terranova - tel. 051 6598369

Attualmente si è conclusa la prima fase di elaborazione delle scelte/linee gestionali e nello spazio dedicato a ciascun sito sono disponibili le bozze dei relativi documenti.

 

 

 

Invia un contributo!

I documenti disponibili forniscono un quadro degli obiettivi di ciascun sito e delle diverse azioni proposte, ma è probabile che non esauriscano il panorama degli interventi necessari. Per questo sono importanti i contributi che possono giungere in questa fase; in particolare, ognuno può:

- indicare ulteriori azioni da attivare per raggiungere gli obiettivi;

  • proporre integrazioni e miglioramenti delle azioni già individuate;
  • presentare ulteriori idee progettuali e gestionali;
  • segnalare un problema.

Come? Facendo pervenire i contributi utilizzando le pagine web dedicate, scaricando e compilando il modulo "Segnalazioni/contributi", o inviando una comunicazione a misura323@provincia.bologna.it o al numero di fax: 051/6598428.

In questo modo, i vostri interventi avranno la possibilità di una specifica attenzione e potranno stimolare nuovi contributi ed eventualmente gli opportuni approfondimenti.

 

 

Scarica il modulo contributi/segnalazioni (88 KB)

 

 
Per comunicazioni e informazioni potete scriverci a:   
misura323@provincia.bologna.it

 

 

Organismo responsabile dell’informazione: Direzione Generale Agricoltura della Regione Emilia-Romagna.

 
 

 
Bandiera Europea
 

Fondo Europeo Agricolo per lo Sviluppo Rurale: L'Europa investe nelle zone rurali.

 
 

Provincia di Bologna Via Zamboni, 13 40126 Bologna - Centralino 051 659 8111 - P.I. 03026170377
e-mail: urp@provincia.bologna.it - Posta certificata: prov.bo@cert.provincia.bo.it

 
 
torna ai contenuti torna all'inizio